L’hashtag #IoNonLeggoRepubblica è una stronzata

1 minuti di lettura

Scrivo qui per comodità, perché so già che 140 caratteri non mi bastano, però includo un po’ di miei tweet sul tema:



E insomma, sinceramente a me di come se la passa il blog di Beppe Grillo non me ne può fregar di meno, quindi questa sarebbe la prima critica che farei anzitutto a Repubblica, giornale che IO leggo, e spesso critico, anche perché ce l’ho digitalmente gratis ogni giorno grazie Brianza Biblioteche.

Ma è soprattutto la critica che faccio di rimando ai 5 Stelle e lo stesso Beppe: lasciamo perdere un attimo il merito della questione, diamo per scontato che Repubblica (così come altri quotidiani) le spara spesso e volentieri ed è più che giusto smontare eventuali bufale con i fatti…

L’idea stessa del vantarsi di non leggere qualcosa è una scemenza che non andrebbe mai incoraggiata, tanto più che è inutile (visto che in Italia i quotidiani non li legge quasi nessuno), dannosa per l’immagine costruttiva del Movimento (quella che non sarà virale in rete, ma opera alle camere) che così non fa altro che passare per una specie di concorrente di Salvini a chi la spara più grossa.

Etichette:

Aggiornato:

Commenti

Emerson Edmilson

è strategia mediatica pura e semplice. Diciamo che per l'elettorato 5 stelle quello social, duro e puro è come gli 80 euro per renzi...fa molta + notizia una campagna virale sbeffeggiante come questa che le cose concrete di cui giustamente parlavi e purtroppo alla gente non interessa leggere, impegnarsi, pensare...la gente vuole un osso da azzannare, tutto lì.

Gale

lieto di vederti ridere. avete finito i libri di augias e vi siete messi a bruciare repubblica quindi?non vi biasimo, costa meno

Gale

e se ti fa piacere posso mettermi anche una stella di davide sul petto visto che voto pd così poi mi riconoscete subito per fare le vostre spedizioni squadriste

Michele Labriola

xab, preoccupati di trovare il modo di risalire dal 70esimo posto in libertà d'informazione almeno al decimo, poi puoi fare le tue osservazioni; nel frattempo i ladri vanno illuminati e va denunciato il servilismo dei media verso partiti e poteri forti

Mak 89

Dai su....la verità è che rosichi un casino :D le tue arrampicate sugli specchi sono ridicole...
#iononleggorepubblica per 4 motivi oggettivi e non perchè "l'ha detto Grillo":

1) Prende finanziamenti pubblici (quindi non è obbiettiva e imparziale, Italia 73° per libertà di stampa)

2) E' di proprietà di DeBenedetti cittadino svizzero tessea n°1 del #PD (quindi non è obbiettiva e imparziale , Italia 73° per libertà di stampa)

3) Usa Lercio (sito satirico) come fonte http://www.beppegrillo.it/2...

4) Usa Alexa come fonte per gli accessi ai siti (inaffidabile dato che si basa sulle statistiche di chi installa la toolbar alexa,ergo una chiavica e ci si domanda che analisi fanno per gli investitori pubblicitari! Fossi in loro scapperei) inoltre usa Alexa per attaccare grillo e poi sempre su alexa si vede come repubblica sia in calo netto. FAIL! ahahaha :D
http://www.beppegrillo.it/2...

Mak 89

Emerson scusa,ma se "alla gente non interessa leggere, impegnarsi, pensare" come lo spieghi che chiunque può iscriversi su www.movimento5stelle.it e formulare,commentare,integrare le proposte di legge m5s che poi saranno portate in parlamento?
E come te le spieghi tutte queste iniziative m5s(sono solo una parte) in cui sono coinvolte migliaia di persone?
Anche tu fai parte della massa che non legge,non si informa,non pensa e non si impegna? Informati meglio!

1) segnalazione discariche/ciclo illecito rifiuti (Salvatore Micillo)

https://docs.google.com/for...

2) segnalazione #OPENSIAE (Sergio Battelli)

http://sergiobattelli.it/op...

3) segnalazione vessazioni #equitalia (#m5s)
http://www.beppegrillo.it/m...

4) segnalazioni #Mafiacapitale (Alessandro Di Battista)

[email protected]

5) segnalazione #corruzione (m5s sicilia Giancarlo Cancelleri)
http://segnalazioni5stelle....

6) iniziativa #firmerai (Roberto Fico)
http://firmerai.it/ e di informazione #opentg http://www.opentg.it/

7) iniziativa #stopvitalizio mafiosi e condannati (Blog)

http://www.riparteilfuturo....

8) iniziativa #RCautoEqua ( Sergio Puglia )
http://www.rcautoequa.it/

Xab

ma guarda che io sono più che d'accordo nel denunciare tutti i pessimi articoli e la pessima informazione di questo mondo eh.

Solo, per logica, uno per denunciare qualcosa prima deve leggerla, e inoltre vorrei far notare come l'articolo preso nel merito (la faccenda delle visualizzazioni del blog di Beppe Grillo) sia una cosa decisamente di poco conto, almeno per me

Cioè, che Repubblica prenda per buone notizie di Lercio, che non parli mai in modo decente del conflitto d'interessi dell'Etruria ecc. ecc. sono motivi ben più sensati per criticarla

il fulcro comunque è che vantarsi di non leggere qualcosa, pure se fa schifo, mi sembra una scemenza, che per di più fa gioco a tutti i critici del movimento che così possono utilizzarla come comodo alibi da attaccare

Xab

Ma perché dovrei rosicare? Repubblica mica mi paga, e ho pure votato il M5S, mi sa che tu e un sacco di gente (di questo o quel partito/movimento) avete preso la politica come un derby da stadio

1) I finanziamenti pubblici come principio non sarebbero sbagliati. è impopolare dirlo, ma erano ciò che garantiva un'informazione più libera e non legata solo alle leggi del mercato e dalla ricca imprenditoria. Chiaramente, in Italia, è degenerata come tutta la cosa pubblica per via della nostra pessima classe dirigente

2) Lo so, e lo posso dire pure meglio di te forse, visto che io la leggo e posso criticarla ogni volta nel merito dei singoli articoli che mi sembra "puzzino"

3) Vedi sopra

4) Di questo non me ne può fregar di meno come ho detto, visto che a me dello stato del Blog di Beppe Grillo non importa niente e non credo sia il caso di farci proprio un articolo

Non m'interessano poi i motivi che spingano uno a leggere o non leggere qualcosa: anche io non leggo un sacco di roba, ma mica me ne vanto. Mica ci faccio una campagna virale nel merito. Il punto è quello.

Emerson Edmilson

mi sa che non ci siamo capiti o tu non hai proprio letto il post di @Xabaras89:disqus, e "informati!" lo dici a tua sorella, abbi pazienza ma non vedo quanto tu possa sapere di quanto io tenga al diritto all'informazione ne i miei trascorsi personali, quindi questi imperativi risparmiateli per qualche ragazzino. Così come tutte le sviolinate leccaculo ai 5stelle. che per tua informazione ho votato pure io, che repubblica non la tocco manco con un bastone da quanto mi fa schifo. ma non per questo mi metto a fare degli hashtag virali gasandomi, specie quando viviamo un momento di crisi internazionale senza precedenti con priorità ovunque....come diceva sempre xab, tu con l'isis alle porte, il pd che cambia la costituzione di notte da solo, il macello in ucraina, lo swissgate, un ue sempre più banca e meno istituzione eccetera eccetera TE LA PRENDI CON REPUBBLICA PERCHE' HA FATTO LE PULCI AL BLOG? un giornale che leggerà si e no un italiano su venti? è semplicemente una cosa da rincoglioniti.

Michele Labriola

chi cerca alibi per attaccare fa parte del sistema marcio che ha rovinato l'italia. non leggere repubblica è piu' che sensato se sai che è uno strumento di deviazione di massa, e denunciarlo è la cosa migliore. tu critichi di denuncia un sopruso: ridicolo! fossi al tuo posto, invece di criticare chi cerca di difendere i cittadini e denuncia un sopruso, mi preoccuperei di fare qualcosa per cambiare questa nazione che sta andando a rotoli ... sempre se ti interessa

Xab

Parliamoci chiaro, visto che Beppe Grillo è uno che ha iniziato la sua avventura politica anche premendo molto sul significato delle parole

IoNonLeggoRepubblica non è una critica. E' un'affermazione. Un motivo di vanto, una medaglia con cui gasarsi per ripicca, per dimostrare ad un giornale (pessimo quanto si vuole) "guarda quanti siamo, guarda quanti leggono il blog gnègnègnegnà"

Non è una denuncia. è una campagna virale partita per un argomento inutile, legata ad un giornale letto pure poco (e lo dice lo stesso Grillo mostrando i suoi cali di vendita), in una nazione che non legge in generale.

Una cosa che non serve ad un beneamato cazzo, altro che cambiare la nazione e denunciare qualcosa. Vai in un bar a caso e chiedi un po' a quanti gliene frega delle vendite di Repubblica o delle visualizzazioni del blog di Grillo

Tutto questo in un momento storico in cui ci sono ben altre cose di cui sarebbe bene parlare, dove puntare i riflettori, come un sacco di 5 Stelle, specie a livello locale ma non solo, fanno: Di Maio a Servizio Pubblico una settimana fa, parlando della terra dei fuochi, per me è stato grandioso: QUESTO è cambiare la nazione, questo è concretezza, agire e fare POLITICA.

Fare campagne virali contro un giornaletto mentre l'Italia collassa è una roba da fangirl di gruppi pop, che non lascia dietro di se NIENTE se non un ottimo appiglio per la critica di cui sopra.

Che si, proviene per la maggior parte dalla gente che ha rovinato l'Italia, ok (ma non solo), ma che così ha un argomento in più da sfoderare per evitare di parlare dalle cose buone fatte dai 5 Stelle all'opinione pubblica, che così si lascerà il movimento ad uno stagnante scarso 20%.

Esattamente come la storia dei microchip, o quel pirla che alle quirinarie ha votato seriamente Magalli in diretta.

Però la tifoseria dura&pura sarà tutta bella compatta e gasata a difendere il buon nome di un blog, perché è chiaramente questo di cui hanno bisogno i cittadini italiani. Yuppie.

PS: Per inciso, io non leggo Il Giornale, e nemmeno Libero: sono quotidiani che dai pochi articoli che mi sono passati tra le mani mi fanno schifo, ma non ci vedo niente di cui vantarsi nell'affermarlo.

Michele Labriola

mi dispiace ma sei fuori strada: quello che tu chiami (non credo ingenuamente, quindi a sto punto comincio ad aver chiara la situazione) "un argomento inutile" fa parte delle migliaia di migliaia di notizie false e tendenziose che i media di regime usano per la #fabbricadelconsenso! altro che "inutile"!

poi è chiaro, devi portar h2o al tuo mulino e quindi devi continuare ad attaccare una legittima denuncia per farla passare come "una cosa che non serve ad un beneamato cazzo" (parole tue), ma non è così: finché ci saranno dei soprusi e delle ingiustizie, tutti siamo in diritto di denunciare ed urlare ai 7 venti questo scempio! se poi si irrita la tua suscettibilità ... problemi tuoi ...

Xab

vuoi la dimostrazione del "non serve ad un beneamato cazzo" ?

è passata più o meno una settimana da quando l'hashtag è stato lanciato ed è diventato virale (durato all'incirca due giorni, un ottimo risultato di visibilità su twitter)

Mi sai dire nel concreto cos'è cambiato?

Quanti lettori Repubblica ha perso (o "peggio" guadagnato per ritorsione bastian contraria? perché non s'è mai parlato tanto di Repubblica su internet come in quei due giorni, ci sarà pure stato un picco di visualizzazioni su Repubblica.it)

e aldilà di questo: nel concreto, per il cittadino italiano medio, quanto conta il destino del quotidiano Repubblica o del blog di Beppe Grillo? Davvero secondo te il sopruso più grande da denunciare è la cattiva informazione di un giornale letto da quasi nessuno? Ha molto più senso criticare taluni telegiornali piuttosto, visto che se non altro hanno un numero di spettatori considerevole (e di notizie farlocche ne trasmettono pure di più)

Inoltre, per l'appunto, quest'argomento (che io continuo a ritenere inutile) è stato scelto da Grillo per far partire la campagna virale, a differenza delle migliaia di notizie false di cui parli (che magari interessano pure più generalmente i lettori), caso volle che l'argomento riguardi un affare che interessa sentitamente a Beppe Grillo stesso

Io non devo portare acqua al mio mulino perché un mulino semplicemente non lo tengo: parlo solo per me stesso, non per un partito/movimento di cui amo fare il tifoso a senso unico, critico (ed elogio) i singoli punti di ciascuno, come a mio avviso dovrebbe fare un qualsiasi cittadino responsabile.

Se con "a sto punto comincio ad aver chiara la situazione" vuoi fare partire il giochino "tu sei piddino, berlusconiano, sellino, comunistello, fascistone e blabla" ti rimando ad uno stadio qualsiasi a vederti un derby come l'altro commentatore sopra. Non funziona così. E chi lo pensa è esattamente uguale a renziani, berlusconiani che in altri contesti si esaltano nel darmi del grillino per poter silurare una discussione con un metro di giudizio da 90° minuto.

Tutte molteplici facce della stessa inguardabile stinta medaglia di pecore ultras

"finché ci saranno dei soprusi e delle ingiustizie, tutti siamo in diritto di denunciare ed urlare ai 7 venti questo scempio!"

oh ma certo che siete in diritto di farlo, chi ha mai detto il contrario?

Esattamente come io e altri siamo in diritto di dirvi che a nostro avviso è una stronzata. La libertà di parola presuppone anche una libera contestazione della suddetta, non è che esistono opinioni con una corsia preferenziale.

E non è che perché uno ha diritto ad esprimersi in un certo modo sta scritto che si debba condividere la natura di quanto ha espresso

E non è che irrita la mia suscettibilità, mi fa semplicemente capire che Grillo s'è deciso a portare a Renzi l'acqua con le orecchie, visto che conosco più gente delusa da questi exploit (che con ogni probabilità naufragherà nell'astensione) piuttosto che persone che la condividono

Michele Labriola

è cambiato che si è fatta informazione e denuncia, il risultato non sarà tangibile al momento ma di certo è una delle tante gocce che farà cambiare il sistema.

certo che hai il diritto di dire che "a nostro avviso è una stronzata", ed allo stesso modo anch'io sono qui a contestarti perché la stronzata è definire stronzata una denuncia sacrosanta che, invece di essere attaccata, andava difesa ... ma tant'è ...

poi sui delusi, si potrebbe parlare per 1 mese ... tutta gente che è sempre in attesa del salvatore della patria, in pochi invece hanno voglia di rimboccarsi le maniche e darsi da fare, ma questo sta nella natura umana ...

è stato un piacere, saluti :)

Xab

ma io penso che il discorso della gente in attesa del salvatore della patria vada bene quando l'astensione è al massimo al 10-20%, oggi stiamo sopra il 40%, e credo che ci aggiriamo ai massimi storici, qualcosa vorrà pur dire:

non è più solo mancanza di volontà di rimboccarsi le maniche, è una completa e totale diffidenza di gente che è abituata ad essere fregata da politica che non fa altro che i propri interessi, diffidenza direi più che giustificabile (lo dico io per primo che l'astensione l'ho sempre contestata)

Questa diffidenza va combattuta con concretezza, professionalità, educazione ed eloquenza.

Roba che funziona meno, sopratutto sul web, però politicamente fa molto

Non è un caso se il resto suona come la politica degli slogan (Renzi, Salvini, l'antesignano Berlusconi e lo stesso Grillo) che paga più che altro tra i fedelissimi o (nel caso di Renzi) i televisionari menefreghisti più incalliti e bisognosi di facili rassicurazioni

Con il M5S funziona diversamente, proprio perché larga parte di quell'astensione la inglobava (più o meno potenzialmente), e buona parte del suo elettorato di certe scelte comunicative semplicemente non ne può più (il #vinciamonoi che spadroneggiò su twitter alle europee dovrebbe aver insegnato qualcosa, oramai)

Cioè, io sono il primo a dire che il M5S ha tutti i media contro che non gli fanno mai sconti per il minimo errore, ma proprio per questo m'incazzo tantissimo quando è il primo ad offrire tanto palesemente il fianco al nemico:

e in questo il problema grosso è Grillo, perché da persone come Di Maio o il pur spesso straparlante Di Battista uscite del genere non me le aspetto.

Magari poi le seguono a ruota, però difficilmente me li vedo a lanciarle.

Sono roba che m'aspetto dai Messora, i Casalino e compagnia cantante, gente che nelle modalità espressive non è troppo diversa da un Adinolfi o Ferrara qualsiasi, indipendentemente dalle buone qualità del proprio "schieramento"

Per dire, la natura umana e i delusi ci sono pure in Spagna, però Podemos li sta coinvolgendo in modo decisamente più netto e coeso del M5S (nonostante si debba sorbire pure un trattamento analogo dai media iberici), a me sembra che continuando così il M5S verrà schiacciato da una maggioranza "morbida" Renziana e un'opposizione dura e lepenista da Salvini.

Comunque ciao e piacere mio!

Michele Labriola

analisi tutto sommato condivisibile; ci aggiungo che il 32% degli italiani è analfabeta, cioè 20 milioni di possibili voti in cui pd e fi pescano il grosso dell'elettorato grazie soprattutto all'uso dei media tradizionali (è tutta gente che non va sul web) ... e che trattasi in definitiva di un'evoluzione culturale che è lenta quanto irreversibile. a presto

Xab

si però attenzione: io ci andrei molto con le pinze a considerare il web come l'osanna assoluto, perché è uno strumento favoloso ma estremamente pilotabile e manipolabile (ne ho parlato in un post che parlava di un altro tema, il celeberrimo #SelvaggiaNonMentire), cioè basta farsi un giro sulla darknet per rendersi un minimo conto di quanto oscurantismo passi anche in via telematica, e non è cosa di oggi

Quindi si, certamente internet è un mezzo superiore e tendenzialmente attivo rispetto alla passività televisiva, ma a lungo andare potrebbe essere pure più pericoloso (in alcuni contesti lo è già, penso solo alle campagne virali della Apple, o del potere decisamente esagerato di Google)

Zack

e vogliamo parlare della cosa della germanwings e renzi? condivido il tuo discorso da oramai ex elettore M5S e penso anzi che la cosa di repubblica fosse la meno peggio a questo punto....

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Sono segnati i campi obbligatori *

Caricamento...